Home Car Park Samas Samas Yeti Fuoristrada

Samas Yeti Fuoristrada

Realizzato dallo stesso progettista del Ferves Ranger in un'azienda di Alba (CN), il Samas Yeti è anch'esso un piccolo fuoristrada scoperto son tetto in tela dotato di telaio in scatolato d'acciaio sul quale veniva assemblata una carrozzeria piuttosto squadrata e dal design "elementare". I primi modelli montavano il motore della Fiat 850 e dal punto di vista tecnico è il primo fuoristrada costruito in Italia con 4 ruote sterzanti (c'era anche una più rara versione a 6 ruote motrici). Successivamente è stato dotato del 903 cc della Fiat 127, collocato in posizione molto arretrata invece che a sbalzo sull'asse posteriore (come la prima serie). Molte altre parti erano di origine Fiat, come la scatola cambio della 124 e i differenziali dell'Alfa Giulia, mentre la scatola del riduttore e del ripartitore venivano assemblate espressamente per lo Yeti. A richiesta si poteva ordinare la presa di forza. Sull'asse anteriore il differenziale era bloccabile e su quello posteriore era inseribile a comando con sistema di bloccaggio a richiesta. Le sospensioni sono indipendenti. Lo sterzo agisce sulle ruote anteriori, ma tramite una leva si potevano far girare anche quelle posteriori. Pesante 900 kg, sulla carta era capace di raggiungere 100 km/h. Non ebbe grande successo e, essendo conosciuto solo in Italia, sarà difficile possa rappresentare una forma d'investimento. Nonostante ciò pero, potrebbe ottenere risultati poiché il veicolo è tecnicamente valido.

continente

Europa

paese

Italia

marca

Samas

modello

Yeti

versione

(1968-1973), 0.9, Fuoristrada

carrozzeria

Fuoristrada

dal

1968

al

1973

cilindrata

0.9

trend

⇧⇧

concorso

10000€

ottimo

6000€

discreto

3000€

da restaurare

1500€

relitto

1000€




Cerchi uno o più ricambi per quest’auto? Mandaci un messaggio!